fbpx

Bere in estate è fondamentale ma non seguendo le indicazioni che spopolano sui social che anziché aiutare rischiano solo di peggiorare le cose.

Io sono Francesco Norcini, consulente della nutrizione, e da anni insegno ai miei Clienti come tornare in salute mangiando e ascoltando il proprio corpo.

In questo articolo voglio darti tutte le informazioni di cui hai bisogno per un’idratazione corretta durante i mesi più caldi dell’anno.

Durante l’estate sappiamo bene che si suda molto e questo è un grandissimo beneficio per il notro corpo che è così in grado di eliminare facilmente le tossine.

Questo è anche il motivo per cui, ad esempio, prendersi un raffreddore durante questa stagione è molto più complicato che durante la stagione invernale.

Anche il muco, infatti, è un mezzo che il nostro corpo utilizza per smaltire le tossine e quanto non è possibile sudare, come in inverno, ecco che allora sfrutta questo mezzo facendo però sorgere quello che conosciamo come raffreddore.

bere in estate

Generalmente, durante l’estate, chi soffre di psoriasi gode di grandi benefici, proprio perché il sole aiuta anche a contrastare l’infiammazione della pelle e il sudore elimina più facilmente le tossine, puoi leggere l’articolo che ho scritto sulla Psoriasi a questo LINK (clicca sul link in verde).

Oltre ai benefici, però, l’estate è solitamente accompagnata anche da cali di pressione i cosiddetti cali di zuccheri, che, come leggerai nell’articolo, non sono una causa ma una conseguenza di un’alimentazione sbagliata.

Alla base di molti di questi problemi troviamo sicuramente una carenza di Sali minerali, tipica conseguenza di una eccessiva sudorazione.

I Sali minerali sono fondamentali per mantenere attive le funzioni vitali e sono coinvolti soprattutto nello scambio cellulare.

Un fatto curioso, che può farti capire l’importanza che hanno i Sali minerali, sta nel fatto che quando beviamo non ci dissetiamo per l’acqua in se, ma per i Sali minerali contenuti al suo interno.

Se infatti bevessimo dell’acqua distillata, non ci idrateremmo e non ci disseteremmo assolutamente.

Questo ti fa capire immediatamente perché una corretta idratazione sia fondamentale non solo per vivere, ma anche per rimanere attivi e in salute durante la nostra quotidianità.

 

 

 

Quanto devo bere?

Io non sono d’accordo sulle quantità che circolano in rete e che sono uguali per tutti, i famosi 2 o 3 litri di acqua al giorno.

Innanzitutto, perché non tutte le persone hanno lo stesso metabolismo e sfruttano i liquidi in modo uguale.

Oltre a questo, l’attività e quindi il livello di sudorazione di ognuno cambia per un’infinità di fattori che riguardano la propria attività, il clima e lo stato di salute del soggetto.

Hai mai notato che se bevi tanta acqua in realtà sudi molto più di prima? Questo perché il corpo utilizzerà immediatamente l’acqua in eccesso per abbassare la temperatura interna.

bere e sudare

Inoltre bere troppo è addirittura controproducente, in quanto un eccesso di liquidi ostacola la digestione, diluendo troppo i succhi gastrici e aumenta la pressione arteriosa.

Tramite la sudorazione, infatti, si crea un velo d’acqua sul nostro corpo che, essendo un conduttore termico, assorbirà e trasferirà all’esterno il calore del nostro corpo.

Quindi bere è fondamentale ma è opportuno ricordarsi di ascoltare quello che ci dice il nostro corpo, quindi è totalmente inutile bere se non si ha sete.

Non pensare ad una quantità, ma piuttosto ricordati di portare sempre con te dell’acqua così da poterne bere un sorso ogni volta che avrai sete e avrai voglia di bere.

Attenzione alle dosi, è sempre meglio bere spesso e in dosi contenute evitando le bevande troppo fredde, soprattutto durante e dopo i pasti.

Dopo il risveglio e durante la prima colazione, ricordati di bere acqua per recuperare al più presto un buon livello di idratazione dopo la pausa notturna.

 

 

 

Cosa mangiare per idratarsi in modo corretto

Più che pensare a quanti litri di acqua bere sarebbe invece opportuno comprendere come nutrirsi durante questa stagione.

L’estate è il momento dell’anno migliore per mangiare frutta, sempre ricordandosi di mangiare un frutto alla volta, senza mischiarli per esempio con una macedonia, e soprattutto concentrandola nella prima parte della giornata, evitandola a fine pasto e la sera, perché potrebbe causare spiacevoli inconvenienti digestivi.

Per il resto della giornata, invece, verdura cruda.

In questo modo non solo ci idratiamo, in quanto la verdura è ricca di acqua, ma facciamo anche il pieno di Sali minerali.

E se ti hanno sempre detto di mangiare tanta frutta, inverti pure il consiglio, mangia tanta verdura, che ha gli stessi vantaggi della frutta ma moltiplicati e senza l’inconveniente degli zuccheri, che ci porta al capitolo successivo, propri relativo alle energie e agli zuccheri.

 

 

Cali o eccessi di zuccheri quando ci sentiamo deboli?

Con il caldo solitamente arrivano anche fiacchezza e giramenti di testa, questo accade perché, ovviamente, il nostro corpo sta usando tantissime energie per mantenere l’equilibrio termico.

Quando parliamo di energia è obbligatorio ricordarsi che la prima fonte di energia sono proprio gli zuccheri, ed è per questo che in effetti parliamo di calo di zuccheri quando sopraggiunge un giramento di testa.

La questione però non si risolve semplicemente integrando zuccheri, ma come ogni cosa va approfondita un po’ di più.

Un calo di zuccheri in estate, infatti, spesso non è altro che la conseguenza di un eccesso di zuccheri nell’alimentazione.

Se hai mangiato degli alimenti con un alto indice glicemico, il tuo corpo rilascerà una quantità molto alta di insulina che farà abbassare molto velocemente il livello di zuccheri nel sangue.

Se a questo naturale meccanismo aggiungi anche una camminata in città per commissioni o un lavoro sotto il sole come ad esempio dell’attività fisica, è normale che la tua glicemia scenda sotto i piedi.

Questo meccanismo è anche quello per il quale si dice che gli zuccheri creino dipendenza, ne mangi tanti, produci tanta insulina che abbassa troppo velocemente la glicemia, vai in ipoglicemia e il tuo cervello ti fa desiderare altri zuccheri e provare il senso di fame.

Quindi sicuramente migliorando la propria alimentazione e integrando molta più verdura cruda, come già accennato in precedenza, possiamo in parte prevenire questo problema.

Inoltre spesso e volentieri non si tratta di un calo di zuccheri, ma di un calo di Sali minerali, altro problemi che puoi prevenire imparando a mangiare bene e a idratarti correttamente.

calo di zuccheri

Ovviamente lo scopo di queste indicazioni non è fornirti la soluzione per poter andare a fare una maratona sotto il sole a 40 gradi, spesso e volentieri è semplicemente il tuo corpo che ti dice “fermati e prenditi una pausa”.

Ti voglio far riflettere sul fatto che anche i leoni, durante le ore più calde della giornata, se ne stanno all’ombra a dormire.

Nei paesi più caldi esiste l’antichissima tradizione della siesta, che coincide proprio con la fascia oraria che va della 14:30 alle 17:30, le ore più calde della giornata.

Quindi il segreto è sempre lo stesso, impara ad ascoltare il tuo corpo e soprattutto a rispettarlo.

Evita pane, pasta, riso, fritture, patate, grissini, birra e vino, in estate abbiamo bisogno di zuccheri e carboidrati ma non di alimenti ad altissimo indice glicemico, che, come abbiamo visto, ci portano solo incontro a repentini cali glicemici pericolosi per la salute.

Nutriti con frutta a colazione, legumi freschi o secchi evitando quelli in barattolo, verdura cruda, pseudo cereali come la quinoa o il grano saraceno e mangia tanto, anzi tantissimo pesce!

Se non l’hai già fatto scarica a questa pagina il mio EBOOK e inizia il percorso gratuito di DETOX che ho strutturato con il mio team per permetterti di ottenere risultati incredibili in soli 30 giorni, trovi tutto qui (clicca sull’immagine):

 

Se invece sei interessata o interessato ad entrare direttamente in contatto con me, contattaci tramite la live chat e scoprirai come fare.

Qui invece trovi un mio video Youtube inerente all’argomento:

Ti ringrazio per la lettura e ti auguro una buona continuazione.

Lascia un commento

Your email address will not be published.

You may use these <abbr title="HyperText Markup Language">HTML</abbr> tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*

SCARICA ORA L'EBOOK
COME PERDERE PESO

continuando solo a mangiare

DOWNLOAD
Scritto dal Dr Francesco Norcini, consulente alimentare.
close-link
Iscriviti alla newsletter
ISCRIVITI!

ASPETTA!
Non perdere l'occasione

Rimani in contatto con me per consigli utili sull'alimentazione e sugli effetti benefici che può avere sul tuo fisico e sul tuo umore.
close-link
Compila il form qui sotto:
ISCRIVITI!

NEWSLETTER SETTIMANALE

Rimani in contatto con me per consigli utili sull'alimentazione e sugli effetti benefici che può avere sul tuo fisico e sul tuo umore.
close-link