fbpx
  • Lun-Ven: 8:00 - 12:00 / 15:00 - 19:00

FRUTTA SECCA: IDEALE PER UNA SANA COLAZIONE E ABBASSARE IL COLESTEROLO

Ciao, sono Francesco Norcini, consulente nutrizionale e dottore in Scienze della Nutrizione.

In ambito alimentare, si sa, non esistono pareri concordi.

Chi si avvicina a questa professione si affida alla letteratura scientifica sperando che contenga la verità, ma la storia ci insegna che proprio la letteratura scientifica, quando è opportuno, cambia le carte in tavola.

Quindi, purtroppo, nessuno è detentore della verità assoluta e l’unica cosa che ci rimane è continuare a ricercare e a studiare.

E a riprova di quello che dico è interessante analizzare come è stato trattato, negli anni, un problema come quello del colesterolo.

Per anni ci hanno prescritto diete prive di grassi e ricche di carboidrati.

Questo ha portato sul mercato una miriade di prodotti “light”, che però, poi, sono risultati essere strapieni di zuccheri, sale e grassi trans (acido grasso insaturo contenente uno o più doppi legami di isomeria trans tra due atomi di carbonio).

Il problema, però, era che la priorità erano i grassi e non gli zuccheri.

Purtroppo, quando si inizia ad introdurre sul mercato una nuova tendenza o delle indicazioni diverse, il risultato lo si vede dopo decenni e non dopo settimane.

Oggi, infatti, si iniziano a vedere i risultati dell’eccesso di zuccheri, di cui puoi leggere diversi articoli seguendo questo link: Hai cercato zuccheri – FN Benessere e Nutrizione (fnbenesserenutrizione.it)

Tutto quello che è stato scritto e raccomandato nel passato, dalla maggior parte dei nutrizionisti e medici, riguardo al colesterolo è datato e andrebbe completamente rivisto.

E non sono io impazzito, ma basta vedere, ad esempio, le linee guida Americane, che sono semplicemente più aggiornate.

A partire dagli anni 60, vi è una campagna scientifica e mediatica, che probabilmente muove ingenti interessi economici, che ha preferito scegliere il Colesterolo come unica causa per infarti e malattie cardiovascolari.

Infatti scommetto che nessuno ti ha mai detto che il colesterolo è il più potente antiossidante del nostro corpo e sarebbe impossibile, per noi, vivere in un pianeta ricco di ossigeno, come la terra, senza colesterolo.

Oltre a questo, è bene che tu sappia che il colesterolo è anche utile nella produzione di una grande quantità di ormoni, da quelli “sessuali” fino alla vitamina D.

Con questo non voglio dire che valori alti di colesterolo siano un bene, ma semplicemente che le indicazioni dietetiche che ancora molti professionisti impartiscono ai proprio pazienti andrebbero quanto meno riviste.

Innanzitutto leggendo questo articolo stai imparando che è sbagliato dire no ai grassi di qualunque tipo e che i prodotti Light sono più dannosi di quelli normali.

Questo perché a fronte di un minor quantitativo calorico, abbiamo sostituito le calorie dei grassi con zuccheri e prodotti come pane, pasta e pizza.

E oggi, infatti, l’OMS e l’associazione dei Cardiologi Americani ci ricordano che se gli zuccheri della dieta superano il 5-10% del calcolo calorico giornaliero assistiamo a un aumento del rischio di malattie cardiovascolari e metaboliche.

In poche parole, gli zuccheri aggiunti (quindi tutti quelli diversi dagli zuccheri naturalmente presenti nei cibi) sono “aterogeni” (ossia di fattore o sostanza capace di favorire la comparsa di lesioni aterosclerotiche) esattamente come i grassi cattivi, che per altro si originano dagli zuccheri.

Infatti, a riprova di questo, basta pensare che avremmo dovuto vedere una diminuzione di infarti e ictus mentre invece, queste malattie, sono aumentate.

Anzi, a queste si è aggiunta una epidemia di Diabete. Ecco alcuni sintomi:

Ora, sempre l’OMS, su queste malattie consiglia una dieta LOW CARB, quindi con pochi carboidrati e a basso indice glicemico e insulinico.

Consiglia di fare attività fisica e infine di fare ricorso ai farmaci SOLO COME ULTIMA CHANCE.

Tranne che in Italia…non è curioso?

 

 

MA QUINDI PERCHÉ LA FRUTTA SECCA MI FAREBBE BENE?

Perché è un cibo naturale in grado di abbassare il colesterolo, oltre che fonte di grassi “buoni”.

E secondo la “Società Italiana di Nutrizione Umana”, dopo i 4 anni di età, il 20-35% delle calorie giornaliere dovrebbe derivare proprio dai grassi (privilegiando quelli buoni e polinsaturi).

Questo, ovviamente, va contro alle indicazioni fornite fino ad oggi che dicevano di limitare la frutta secca e l’olio EVO perché sono grassi.

 

Puoi approfondire l’argomento leggendo questi 2 articoli:

1. LILT (Lega Italia Lotta ai Tumori):

FRUTTA SECCA: 4 CHIACCHIERE SULLE LORO CARATTERISTICHE

2. AIRC (Fondazione AIRC per la Ricerca sul Cancro):

https://www.airc.it/cancro/prevenzione-tumore/alimentazione/un-piatto-di-cibo-sano

 

Se vuoi iniziare un percorso insieme a me per ritornare in salute mangiando, contatta il mio team tramite la live chat e riceverai tutte le informazioni di cui hai bisogno.

 

 

Lascia un commento

Your email address will not be published.

You may use these <abbr title="HyperText Markup Language">HTML</abbr> tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*

SCARICA ORA L'EBOOK
COME PERDERE PESO

continuando solo a mangiare

DOWNLOAD
Scritto dal Dr Francesco Norcini, consulente alimentare.
close-link
Iscriviti alla newsletter
ISCRIVITI!

ASPETTA!
Non perdere l'occasione

Rimani in contatto con me per consigli utili sull'alimentazione e sugli effetti benefici che può avere sul tuo fisico e sul tuo umore.
close-link
Compila il form qui sotto:
ISCRIVITI!

NEWSLETTER SETTIMANALE

Rimani in contatto con me per consigli utili sull'alimentazione e sugli effetti benefici che può avere sul tuo fisico e sul tuo umore.
close-link