fbpx
  • Lun-Ven: 8:00 - 12:00 / 15:00 - 19:00

Perché voglio il dolce a fine pasto?

Bella domanda! Ho la risposta perché l’ho cercata prima di te per la mia situazione.

Sono Francesco Norcini, dottore in Scienze della Nutrizione e consulente del Benessere e della Nutrizione.

Oggi voglio spiegarti perché molte volte senti il bisogno di dolce, spesso dopo pasto.

A volte, in assenza di un vero e proprio dessert addirittura ci accontentiamo anche di un cioccolatino o di un biscotto al volo.

Ma perché ci viene voglia di dolci alla fine di un pasto, o la sera, poco prima di andare a dormire?

Le risposte sono molteplici e tutte ben spiegate dalla scienza.

Abbiamo già parlato in questo articolo (clicca qui per leggerlo) del grande ruolo che i cibi dolci hanno avuto per la nostra sopravvivenza in passato.

Sappiamo quindi che primordialmente il richiamo al dolce è insito nella nostra natura.

Negli anni, però, si sono aggiunti tanti elementi che con la natura non hanno un bel niente a che vedere e che è bene che tu approfondisca per evitare di farti del male.

Partiamo con la prima possibile causa di questa voglia.

 

HAI VOGLIA DI ZUCCHERI PERCHÉ SEI TRISTE!

L’ho semplificata molto, ma il tuo corpo potrebbe richiedere dello zucchero perché i tuoi livelli di serotonina, l’ormone della felicità, sono bassi.

Lo zucchero in questo caso aiuta il tuo corpo ad assorbire il triptofano che a sua volta stimola la produzione di serotonina.

Questo è il motivo per cui le donne, molto spesso, durante il ciclo mestruale hanno voglia di dolci.

Però parliamoci chiaro, il ciclo mestruale è una tempesta ormonale devastante, se analizzata approfonditamente, in tutti gli altri casi, invece, siamo noi i responsabili di questa voglia di dolci.

Oggi come oggi viviamo vite spesso vuote, fatte solo di frenesia per portare a casa un po’ di soldi in più che ci permettano di guadagnarci quelle 2 settimane di ferie sul Mar Rosso che fanno tanti follower sulle foto su Instagram.

Non ci rendiamo conto che questa corsa in realtà ci sta accorciando la vita e che ci sono mille modi alternativi per fare ciò che piace senza doverci uccidere in una vita che odiamo.

Ma questo argomento è fin troppo lungo da argomentare in un articolo che parla dei dolci a fine pasto, al contempo l’attività fisica contribuisce in maniera importante nella produzione di serotonina, dovresti prenderla in considerazione seriamente, qualora tu non stia già dedicando parte del tuo tempo allo sport.

Cerca almeno di ritagliarti del tempo per fare un po’ di attività, non devi diventare per forza il prossimo campione di sollevamento pesi, ma da quanto tempo non ti fai 1 ora di sana camminata dimenticandoti del cellulare, ad esempio?

 

SEI UN AMANTE DELLA PASTASCIUTTA!

In questo caso la tua dieta potrebbe essere troppo ricca di carboidrati.

Queste sostanze causano il tanto conosciuto picco glicemico e se stai pensando che la pasta fa parte della dieta mediterranea, che la mangiamo da sempre, che è un piatto che tua mamma ti faceva da piccolo e che l’hai sempre mangiata allora hai 2 possibilità:

Nel momento in cui causi nel tuo corpo un picco glicemico avrai voglia di zuccheri poche ore dopo aver mangiato i tuoi amati carboidrati.

Non devi eliminare i carboidrati dalla tua dieta e neanche la pasta, semplicemente leggi gli articoli su questo blog che parlando di questo argomento, oltre a quello sulla dieta mediterranea anche quello sulla pizza che trovi qui ti spiega il problema, e cerca di capire come è composto, in natura, il frumento o qualsiasi altro ingrediente e perché il glutine oggi è diventato un problema, puoi leggere questo articolo che parla degli studi del Dott. Fasano sul ruolo che il glutine ha sulle malattie croniche che sono sempre più diffuse.

Questo ti permetterà di capire perché la pastasciutta che mangi oggi non è la stessa che mangiava tua nonna e perché quella di oggi ti fa più male rispetto a quella che si mangiava una volta.

E se hai voglia di dialogare un po’ con i tuoi nonni o con i tuoi bis nonni, se hai ancora la fortuna di averli in vita, chiedigli quante volte, durante la settimana, si mangiava la pasta col pomodoro.

Ti sei mai fermato a ragionare sul fatto che proprio perché i nostri nonni non la mangiavano spesso, con l’avvento della produzione di massa e il dopo guerra hanno iniziato a rifilarcela ogni giorno?

Ti lascio ai tuoi ragionamenti e procedo con un’altra possibile causa.

 

VUOI FARE LA MODELLA E HAI SMESSO DI MANGIARE COSE GRASSE

E brava! Potresti aver causato il meccanismo di “insulino-resistenza”.

In questo modo il tuo corpo ostacola il trasporto dello zucchero.

Di conseguenza ecco che ti arriva lo stimolo di mangiare una fetta di torta o qualcosa di dolce.

Dovresti documentarti molto bene riguardo ai grassi perché non sono quelli la causa del sovrappeso o dei tuoi problemi.

Ho scritto diversi articoli in cui parlo dei grassi, ad esempio l’ultimo articolo che riguarda il latte, che puoi leggere qui, ha un’importante parentesi sui grassi, o ancora l’articolo sulla sindrome metabolica che trovi qui, che spesso causa tanti sintomi correlati anche all’aumento del peso.

Se desideri perdere peso scarica il mio eBook gratuito, io ho perso 50 kg in un anno semplicemente mangiando le cose adatte al mio corpo, in quantità, non a dosi da terzo mondo!

Ma fidati, non concentrarti sull’eliminazione dei grassi dalla tua dieta.

 

COME MI DEVO COMPORTARE QUINDI CON I DOLCI? SONO BANDITI

No, non esageriamo, io prima di dedicarmi al benessere e alla nutrizione avevo una gastronomia e vendevo gusto e sapore, non potrei mai dire a qualcuno di non mangiare più dolci e di vivere a insalata e pollo ai ferri.

Al contempo ci sono delle semplici azioni che puoi iniziare a fare subito e che non richiedono troppo studio.

Ad esempio, evita i pranzi al volo con un panino, piuttosto opta per pane integrale, riso integrale o pasta integrale.

Se ti piacciono i carboidrati torna a mangiare i carboidrati come madre natura li ha fatti, ricchi di fibre per mitigare l’assorbimento degli zuccheri nel sangue.

Cerca di fare pasti, anche abbondanti, ma con pochi ingredienti, massimo 3.

Se vuoi essere seguita o seguito da me ti insegnerò anche ad abbinare correttamente gli alimenti e scoprirai, ad esempio, che il classico panino fatto di pane, hamburger di carne e formaggio è il modo migliore per ingolfare il tuo corpo e accorciarti la vita. (clicca qui per prenotare una video chiamata gratuita con me)

Oltre a questo ricordati di fare una colazione abbondante, non è necessario farla sempre, ci saranno mattine in cui non avrai fame e potrai tranquillamente saltarla, ma io ai miei clienti dico sempre “ a colazione mangia come un re, a pranzo come un principe e a cena come un povero”.

Man mano che la giornata trascorre e ci avviciniamo alla sera, dobbiamo via via alleggerire il nostro corpo che si avvicina alla fase del riposo.

Se hai voglia di dolci cerca di consumarli con moderazione e al momento giusto, meglio come spuntino di metà mattina o di metà pomeriggio, anche se col tempo, se imparerai a mangiare in modo corretto, non sentirai più lo stimolo della fame al di fuori dei pasti principali.

Abituati a slegare i dolci dai pasti, questo ti aiuta anche a liberarti di un retaggio culturale tutto italiano che vede nel dessert la fine dignitosa di ogni pasto che si rispetti.

Impara a fare il possibile per riposare bene la notte, ci sono varie tecniche utili per accompagnare il nostro corpo verso la fase del sonno.

Evita ad esempio bevande energetiche o caffè dopo le 17, e ricordati di mangiare un pasto leggero la sera, come ad esempio carne e verdure, pesce e verdure o uova e verdure.

Infine fai dello sport, anche poco è meglio di niente, l’esercizio fisico può aumentare i livelli di serotonina e calmare la voglia di dolci, oltre che avere una valanga di risvolti positivi per la salute, fisica e mentale.

Se durante il giorno impari a mangiare tanto e bene, la sera non avrai tutta questa voglia di dolci, e se ti dovesse capitare fermati a pensare alla tua giornata.

La voglia di dolci la sera, dopo cena, potrebbe essere causata da un fattore psicologico.

C’è veramente poco da scherzare su questo argomento, soprattutto dopo un anno come il 2020 dove il COVID ci ha tolto tantissime cose.

Può succedere a tutti di vivere un periodo più stressante, o con maggiori preoccupazioni.

Qualcuno diceva che la felicità non significa non avere problemi, ma piuttosto risolverli e affrontarne altri.

Noi siamo fatti per risolvere problemi e la nostra vita è fatta di alti e bassi.

Molte persone pensano che guadagnando di più risolveranno i loro problemi.

Per questo lavorano sempre di più e sono disposte anche a fare scelte non in linea con la loro etica pur di portare a casa un risultato economico maggiore.

Eppure, basta studiare un po’ di formazione personale e ascoltare la storia di chi è diventato ricco, per comprendere che la differenza tra un ricco e un povero sta solo sulla grandezza dei problemi che affrontano.

Guadagnare un milione di € risolverà probabilmente i problemi legati alla sopravvivenza e te ne presenterà altrettanti legati a un mondo che oggi non ti immagini neanche e che adesso non sapresti minimamente come affrontare.

L’unica vera ricchezza è poter essere liberi di scegliere.

Chiediti quante volte nella tua vita usi il “non posso” piuttosto che il “non voglio”. Rifletti sul fatto che ogni volta che dici a qualcuno non posso è perché in realtà non puoi permetterti di dire non voglio.

Immagina che cosa potrebbe succedere se una tua amica ti invitasse fuori a cena e tu le dicessi “non voglio”, oppure se tua madre ti invita per Natale a casa coi parenti e tu le dicessi “No mamma, non voglio” 😀

Il risultato sarebbe esilarante per tutti tranne che per te. Rifletti su questo punto, perché oggi pochissime persone sono libere di scegliere e in grado di scegliere davvero.

Ogni giorno in cui scegli che cosa fare sei veramente ricco e se stai pensando che con la libertà di scelta non ci paghi le bollette ti dico che ti sbagli, perché se sei libero di scegliere vuol dire che stai riuscendo a seguire i tuoi valori e a produrre valore (e quindi ricchezza) senza doverti sforzare (perdona la ripetizione).

Ma vediamola così, la voglia di dolci la sera è il tuo indicatore migliore per capire come stanno andando le tue giornate.

Non demonizzarti se hai voglia di qualcosa di dolce dopo il tramonto, comincia solo a tenere traccia di quando capita e fai un piccolo resoconto di come è andata la tua giornata.

Ogni tanto è bene tornare bambini e sognare di nuovo per capire quanto siamo distanti da ciò che realmente vorremmo per noi.

E se vorrai iniziare un percorso in grado di insegnarti come mangiare ciò che il tuo corpo richiede, senza doverti preoccupare delle quantità o di calcolare le calorie, allora prenota una video chiamata gratuita con me cliccando qui.

Nella pagina dedicata che trovi qui, se sei curioso di saperlo, trovi i prezzi dei pacchetti che offro ai miei Clienti.

Qui invece trovi i casi di successo di chi ha già scelto di non rimandare più e ha già ottenuto grandi risultati.

Vai a dare uno sguardo alle loro storie e comincia anche tu a ritrovare l’energia che il tuo corpo è in grado di sprigionare.

Se vuoi iniziare un percorso insieme a me per ritornare in salute mangiando, contatta il mio team tramite la live chat e riceverai tutte le informazioni di cui hai bisogno.

 

 

Qui invece trovi un mio video Youtube inerente all’argomento:

Lascia un commento

Your email address will not be published.

You may use these <abbr title="HyperText Markup Language">HTML</abbr> tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*

SCARICA ORA L'EBOOK
COME PERDERE PESO

continuando solo a mangiare

DOWNLOAD
Scritto dal Dr Francesco Norcini, consulente alimentare.
close-link
Iscriviti alla newsletter
ISCRIVITI!

ASPETTA!
Non perdere l'occasione

Rimani in contatto con me per consigli utili sull'alimentazione e sugli effetti benefici che può avere sul tuo fisico e sul tuo umore.
close-link
Compila il form qui sotto:
ISCRIVITI!

NEWSLETTER SETTIMANALE

Rimani in contatto con me per consigli utili sull'alimentazione e sugli effetti benefici che può avere sul tuo fisico e sul tuo umore.
close-link